Guerra agli svuota-cantine abusivi…

Finalmente un comune che fa chiarezza sugli svuota cantine super economici, molto amati dai cittadini e meno apprezzati da società come Differenziamoci, fatte da persone oneste, rispettose dell’ambiente innanzitutto e rispettose delle leggi che in questo ambito sono molto severe. Questo articolo lo dedico a chi, con l’aria da vero intenditore, risponde ai nostri preventivi ”Siete troppo cari”, ”conosco un tizio che me lo fa a molto meno”!! Caro amico Ricorda, per il momento solo Differenziamoci opera con autorizzazione al trasporto conto terzi, autorizzazione al trasporto dei rifiuti, rilascia la copia del FIR (formulario identificazione dei rifiuti) per la tracciabilità dei rifiuti, possiede mezzi di ultima generazione che rispettano le direttive euro 6, ha un numero verde composto da personale qualificato pronto a trovare la giusta soluzione ad ogni tipo di esigenza del cliente e soprattutto rilasciamo scontrino o fattura. Ecco la differenza.. Differenziamoci!

 

Guidonia, 500 euro di multa ai cittadini che si affidano a svuota-cantine abusivi

Guerra agli svuota-cantine abusivi per prevenire le discariche selvagge a Guidonia. Il sindaco ha firmato un’ordinanza: 500 euro di multa per chi affida ingombranti a chi non ha le carte in regola. Perciò, stabilisce il provvedimento di Barbet, gli incaricati di prelevare il materiale da smaltire devono necessariamente essere iscritti alla Camera di commercio, all’albo dei gestori ambientali e a quello degli autotrasportatori per conto terzi. Il carico dovrà, quindi, essere “tracciato” al fine di verificarne la provenienza e la destinazione.

Significa, infatti, che quando tramite indagini sui materiali abbandonati si risalirà ai proprietari dei rifiuti poco varrà la giustificazione di averli affidati al altri per un corretto smaltimento. Scatterà la multa di 500 euro, aggiuntiva alle altre sanzioni previste. In sostanza sono considerati responsabili delle discariche abusive che vengono alimentate con i loro scarti. “Il cittadino, infatti, – precisa l’ordinanza, indicando il principio legislativo su cui si basa la multa -, malgrado l’affidamento ad altri, in quanto produttore, rimane l’unico proprietario e responsabile del rifiuto e del corretto smaltimento”.

L’invito, inoltre, è quello di utilizzare i servizi messi a disposizione: il prelievo a domicilio, su prenotazione, di ingombranti, elettrodomestici, verde e inerti; l’ecocentro comunale di via Lago dei Tartari per conferire tutto ciò che non è previsto dalla raccolta differenziata porta a porta, il calendario delle “giornate ecologiche” programmate settimanalmente con tappe nei versi quartieri; la collocazione dei contenitori stradali per la raccolta di abiti usati e tessuti dismessi.

https://www.dentromagazine.com/2020/07/22/guidonia-500-euro-di-multa-ai-cittadini-che-si-affidano-a-svuota-cantine-abusivi/

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *